Un vero viaggio anfibio, si può fare! Basta rispettare una sola regola...essere leggeri!

L'insieme di una bicicletta, un packraft e i mezzi pubblici, può darvi una mobilità senza precedenti. 

Con gli opportuni provvedimenti si possono caricare tranquillamente delle mountain bike, ma le bici che si adattano meglio, anche come filosofia sono le pieghevoli.

La mia preferita è la Brompton facile da piegare, compatta, piacevole da guidare.

Ho fatto un test anche con un trike pieghevole (Azub T-Tris) ma non ho fatto molta attenzione ai pesi, e il non previsto rientro in treno è stato alquanto problematico.

 

                                                                                foto di http://photos.onvagrancy.com/

Questo ragazzo ha usato Bicicletta e Packraft, per un viaggio anfibio in l'Europa, per oltre due anni. Percorrendo un totale di 3470 km.

Ti ricordiamo che:

1- I fiumi vanno discesi con attrezzature e abbigliamento adatto al tipo di percorso affrontato.
2- Per discendere i fiumi bisogna frequentare dei corsi di canoa tenuti da personale qualificato.
3- I principianti durante le discese devono essere affiancati e consigliati da guide esperte.
4- Una discesa non si effettua mai in solitaria, il numero minimo dei partecipanti può variare a seconda della preparazione dei canoisti e delle difficoltà che si possono incontrare.

5- Il packrafting permette un'accesso semplificato all'acqua mossa, ciò può portare a sovrastimare le proprie capacità. E' perciò necessario conoscere quali sono i rischi presenti in fiume. E avere le competenze tecniche e la prestanza fisica per ridurli sino alla soglia di accettabilità.