Packrafting e Bikerafting, alla FestAmbiente di Vicenza

15 giugno dalle 18:30 - 20:00 interverrò alla FestAmbiente di Vicenza, per presentare il bikerafting ed il packrafting.

Sarà in ottimo momento per far conoscere le potenzialità di questo sport sia per l'outdoor che per l'esplorazione urbana dei nostri fiumi. 

La riconquista fisica e funzionale delle acque urbane è il primo passo per la riqualificare i fiumi, per renderli nuovamente arterie vive e pulsanti, su cui costruire una nuova mobilità sostenibile.

Sarà inoltre l'occasione per parlare di un'idea per la riqualificazione del fiume dell'Astichello, tanto caro al poeta Vicentino Giacomo Zanella. Il piano è semplice, basta rimettere le cose a loro posto. Riportiamo l'arte, la musica, la poesia nel fiume, saranno loro a scacciare il degrado.

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Ti ricordiamo che:

1- I fiumi vanno discesi con attrezzature e abbigliamento adatto al tipo di percorso affrontato.
2- Per discendere i fiumi bisogna frequentare dei corsi di canoa tenuti da personale qualificato.
3- I principianti durante le discese devono essere affiancati e consigliati da guide esperte.
4- Una discesa non si effettua mai in solitaria, il numero minimo dei partecipanti può variare a seconda della preparazione dei canoisti e delle difficoltà che si possono incontrare.

5- Il packrafting permette un'accesso semplificato all'acqua mossa, ciò può portare a sovrastimare le proprie capacità. E' perciò necessario conoscere quali sono i rischi presenti in fiume. E avere le competenze tecniche e la prestanza fisica per ridurli sino alla soglia di accettabilità.