Una discesa con Sven

Oggi è venuto a trovarmi Sven (Packrafting-store), è stato bello conoscersi personalmente dopo i tanti contatti e le cose che abbiamo fatto insieme, relazionandoci attraverso il web.

Per l'occasione cosa c'era di meglio, se non una bella discesetta in fiume con il packraft.

Mi ha fatto testare una novità di packrafting store, che presto sarà in catalogo, un nuovo modello di packraft MRS (molto vicino alle linee dellAlpackalipse).

Che dire ... ne sono rimasto elettrizzato, questi nuovi modelli si avvicinano sempre più al comportamento di un kayak rigido, incredibile, se l'acqua fosse stata un più calda avrei provato anche l'eskimo.

L'unico problema la lingua, uffa... parlo il francese me non mi serve praticamente a niente. Ho da poco cominciato a studiare inglese ma qui la cosa si fa seria, devo impararlo rapidamente. Terapia intensiva di lingua inglese obbligatoria.

Scrivi commento

Commenti: 0

Ti ricordiamo che:

1- I fiumi vanno discesi con attrezzature e abbigliamento adatto al tipo di percorso affrontato.
2- Per discendere i fiumi bisogna frequentare dei corsi di canoa tenuti da personale qualificato.
3- I principianti durante le discese devono essere affiancati e consigliati da guide esperte.
4- Una discesa non si effettua mai in solitaria, il numero minimo dei partecipanti può variare a seconda della preparazione dei canoisti e delle difficoltà che si possono incontrare.

5- Il packrafting permette un'accesso semplificato all'acqua mossa, ciò può portare a sovrastimare le proprie capacità. E' perciò necessario conoscere quali sono i rischi presenti in fiume. E avere le competenze tecniche e la prestanza fisica per ridurli sino alla soglia di accettabilità.